Opere. Aion by C. G. Jung

By C. G. Jung

Show description

Read Online or Download Opere. Aion PDF

Best italian books

Piccola enciclopedia delle curiositа scientifiche N.1 Il pianeta Terra

Allegato al Corriere della Sera in collaborazione con concentration (2005)Primo quantity di una serie di quattro. - Первая книга серии из 4-х: Планета Земля. Il nostro pianeta nasconde mille segreti sulla sua origine ed evoluzione: numerosi sono infatti i fenomeni naturali che ci sconvolgono e stupiscono, tante le curiositа che riguardano los angeles natura e gli animali.

Additional resources for Opere. Aion

Sample text

A tale proposito, l’antropologo svedese Ulf Hannerz riporta un significativo aneddoto su un abitante di un piccolo villaggio svedese che aveva vinto, grazie a un concorso fotografico, un viaggio di tre settimane nel Borneo per due persone. Vi si recò con la moglie e al ritorno entrambi si presentarono sovraccarichi di impressioni: il caldo, l’hotel a Kuching dove cambiavano gli asciugamani tre volte al giorno, la risalita del fiume fino alla tribú degli iban (noti ex cannibali); la confortevole pensioncina su palafitte, la fattoria dei coccodrilli, cibi e bevande mai gustati prima; insomma una vera festa.

Le immagini turistiche che evocano i valori naturali (ad esempio la presenza di boschi e prati, le mosse morfologie dei paesaggi montuosi, i vasti orizzonti privi di evidenti segni della presenza umana) si fanno portatrici di connotazioni legate al senso di piccolezza dell’uomo di fronte ai fenomeni ambientali, alla percezione del carattere incontaminato di queste aree, ad un idealizzato «ritorno alla natura». Nell’immagine uno scorcio della Val di Fassa, Dolomiti. Queste immagini turistiche estremamente riconoscibili possiedono una lunga inerzia, in virtú del fatto che, per cosí dire, il loro valore d’uso aumenta con il tempo.

Le forme e le apparizioni dei linguaggi iconografici legati al turismo, sulle quali si basa il consolidamento delle immagini promozionali, sono d’altronde multiple, e spaziano dalle guide turistiche alle cartoline, dai programmi televisivi ai siti internet, dai souvenir dei negozi alla cartografia, dal merchandising istituzionale e privato alla pubblicistica di settore [Bagnoli, 2006, pp. 122-43]. Il concetto di «immagine turistica» è dunque obbligatoriamente una voce da declinare al plurale, in cui molti attori istituzionali e privati hanno «diritto di parola».

Download PDF sample

Rated 4.39 of 5 – based on 19 votes