Andreuccio da Perugia by Giovanni Boccaccio

By Giovanni Boccaccio

Show description

Read or Download Andreuccio da Perugia PDF

Best italian books

Piccola enciclopedia delle curiositа scientifiche N.1 Il pianeta Terra

Allegato al Corriere della Sera in collaborazione con concentration (2005)Primo quantity di una serie di quattro. - Первая книга серии из 4-х: Планета Земля. Il nostro pianeta nasconde mille segreti sulla sua origine ed evoluzione: numerosi sono infatti i fenomeni naturali che ci sconvolgono e stupiscono, tante le curiositа che riguardano los angeles natura e gli animali.

Additional info for Andreuccio da Perugia

Sample text

Io ne vorrei domandare novella a quel felice Pafnuzio che me­ ditando quel tratto profetico (P s. 89, v. 4 « M ille anni ante oculos tuos tanquam dies hesterna, quae praeteriit »), fu trattenuto in una selva dal canto d ’un picciolo uccello, cioè d ’un Angiolo per 300 anni che a lui non parve più di un’ora. E chi può intendere sì fatta stravaganza! Felicissimo romito, come la lunghezza non t’attediò? come non ti stancò il medesimo sito? come non ti distrusse il sole, non ti disfecero le piogge, non ti mace­ rarono i venti e le tempeste?

Il venerdì di altro non cibavasi che di cert’erba contanto amara e disgu­ stevole che a solo lambirla colla estrem ità della lingua, lasciava per più giorni lo stomaco in nausea. Nella quaresima detta nell’Ordine Francescano la benedetta , una sola volta la settimana prendeva qualche cosa. Similmente negli altri digiuni della Religione si pasceva o delle solite erbe amare o di frutti o di fave la domenica e il giovedì solamente, gli altri cinque giorni dell’Eucaristica Mensa soltanto vivendo. Fu osservato perciò che prima di celebrare la Santa Messa era così languido e fiacco che pareva spirante, e dopo quella così agile al moto, così colorito e sereno in faccia che ben di­ mostrava che il miglior suo nutrim ento era il Pane degli Angioli.

Oh come fate male il conto: Quod Beatus accepturus est finem non habet. Non fate nulla se loro assegnate i 900 e più anni de’ Patriarchi: la vita del beato si misura solo alle canne d ’oro dell’Eternità. Quod accepturus est finem non habet. Questo è il negativo dell’impassibile. Veniam ’ora a quelle positive qualità, a quell’armonica temperatura di sangue, a quella soavissima economia di umori inalterabili che conservava nelle nostre potenze un’impressione di oggetti gustosi gagliardissima, ma senza stemperamento de gli organi; un godimento di tutti i piaceri insieme, ma senza confusione: un banchetto perpetuo de’ sensi, ma senza sazietà; una fruizione incessante, ma senza stanchezza.

Download PDF sample

Rated 4.35 of 5 – based on 31 votes