Ammazzate quel fascista!: vita intrepida di Ettore Muti by Arrigo Petacco

By Arrigo Petacco

Ettore Muti, ex segretario del partito fascista, fu trovato cadavere con una pallottola alla nuca nella pineta di Fregene il 24 agosto 1943. Sulle ragioni dell'unico delitto eccellente che funestò i famosi "45 giorni di Badoglio" (25 luglio - eight settembre 1943) si sollevò un gran polverone in cui convivevano le ipotesi più assorted e contraddittorie.
Quarant'anni, spavaldo, violento, coraggioso, maschilista, amante rapace "più bello di Rodolfo Valentino", riassumeva tutte le caratteristiche del camerata "perfetto".
Votato all'avventura according to l'avventura, senza pregiudizi ideologici o morali, fin dalla prima adolescenza non mancò a nessun appuntamento con l. a. guerra. A quattordici anni combatté con gli Arditi sul Piave, a sedici seguì d'Annunzio a Fiume e poi, dopo l. a. marcia su Roma, partecipò come aviatore spericolato alla campagna d'Abissinia, alla guerra di Spagna, alla conquista dell'Albania e infine al secondo conflitto mondiale, guadagnandosi una quarantina di decorazioni. according to i suoi meriti "guerrieri", Mussolini lo nominò nel 1939 segretario del partito al posto di Starace. Ma il mestiere del funzionario e del burocrate non si addiceva a un uomo d'azione così ribelle, leale, impolitico e persino onesto.

Show description

Read or Download Ammazzate quel fascista!: vita intrepida di Ettore Muti PDF

Best italian books

Piccola enciclopedia delle curiositа scientifiche N.1 Il pianeta Terra

Allegato al Corriere della Sera in collaborazione con concentration (2005)Primo quantity di una serie di quattro. - Первая книга серии из 4-х: Планета Земля. Il nostro pianeta nasconde mille segreti sulla sua origine ed evoluzione: numerosi sono infatti i fenomeni naturali che ci sconvolgono e stupiscono, tante le curiositа che riguardano l. a. natura e gli animali.

Extra resources for Ammazzate quel fascista!: vita intrepida di Ettore Muti

Example text

Vi rimasero per sette giorni fino a quando il suo amico Leandro Arpinati, sottosegretario agli Interni, non mandò a pagare il conto liberandolo dall'incomoda situazione. Muti neppure ringraziò il generoso camerata: per lui era naturale che si fosse comportato così: al suo posto avrebbe fatto altrettanto. Grazie al figlio, era diventato amico anche di Ettore Petrolini, il suo comico preferito. Così, ogni tanto lo catturava e insieme andavano a mangiare all'Ulpia, un riPagina 36 Arrigo Petacco. txt storante presso il Foro Traiano, dove gli faceva ripetere fino all'esaurimento le canzoni e le barzellette del suo repertorio.

Ci stiamo imbolsendo" si lamentava con gli amici. " Per lui la guerra era l'unico antìdoto contro la noia. Un giorno, sul treno per Roma, gli capitò di sedere in uno scompartimento occupato da due turisti inglesi che nel 1918 avevano combattuto come aviatori sul fronte italiano. Si cominciò così a parlare di guerra e i due stranieri ebbero la cattiva idea di mettersi a criticare i piloti italiani. Muti non resistette a lungo. Dopo una battuta sugli aviatori italiani più pesante delle altre, gli saltò la mosca al naso: balzò in piedi, si qualificò come capitano dell'aeronautica italiana e mollò un paio di sberle all'inglese che l'aveva pronunciata.

Ben presto Badoglio si rese conto che il giovane console leggeva la carta topografica con notevole bravura e che, di tanto in tanto, faceva delle osservazioni intelligenti, da esperto stratega. ". E Muti, pronto: "Eccellenza, se glielo dico sviene". Andava spesso a Roma, anche se l'ambiente dei gerarchi non gli si confaceva. "Ci stiamo imbolsendo" si lamentava con gli amici. " Per lui la guerra era l'unico antìdoto contro la noia. Un giorno, sul treno per Roma, gli capitò di sedere in uno scompartimento occupato da due turisti inglesi che nel 1918 avevano combattuto come aviatori sul fronte italiano.

Download PDF sample

Rated 4.79 of 5 – based on 16 votes